Interstellart

5 incontri online di arte e musica

Di cosa parleremo:

Mercoledì 17 marzo 2021 ore 21: Esplorare il pianeta Terra: oltre le colonne d’Ercole
Sfidare l’orizzonte con viaggi alla scoperta di nuovi e mitici mondi, navigando in mari sconosciuti alla ricerca di Paradisi terrestri e alla scoperta di luoghi abitati da Dei e da misteriose creature.
(Friedrich, Gauguin, Rousseau, Carpaccio, Matisse…)

Mercoledì 24 marzo ore 21: Sinfonia celeste: sogni e rivelazioni mistiche
Le visioni straordinarie delle Sante Hildegard von Bingen, Francesca Romana e Teresa d’Avila, le estasi dei Santi in contatto con Dio e i sogni trascendenti dei grandi eroi leggendari (Ossian, Scipione, Costantino) ci apriranno scenari inimmaginabili e ci porranno di fronte al mistero della vita.
(Caravaggio, Bernini, Piero della Francesca, Zurbaran, Raffaello…)
Con la partecipazione di Andrea Padova, musicista

Mercoledì 31 marzo ore 21: Oltre il cielo: viaggiare nell’anima
Il viaggio è anche interiore dentro le dimensioni dell’anima, nei moti dei sensi e nel cammino esistenziale di tutti noi. Apriremo il sipario dei sogni analizzando il simbolico e l’immaginario della realtà, entrando nel mondo onirico di grandi artisti che ci hanno dipinto il loro inconscio come metafora del mondo.
(Frida Kahlo, Magritte, Füssli, Chagall, Michelangelo…)

Mercoledì 7 aprile ore 21: Ad Astra: l’origine del cosmo, il tempo e l’eternità
Da sempre l’uomo si è interrogato sull’origine del tutto. Vedremo come anticamente si rappresentava l’inizio della luce e del creato, determinato dal tempo scandito in stagioni, mesi, giorni, aurore, tramonti e ore. E poi cercare l’eternità, aspirare a essere immortali come gli Dei, a cercare tra le stelle..
(i mosaici di Monreale, i mosaici di San Marco a Venezia, Picasso, Tintoretto, Guercino…)

Mercoledì 14 aprile ore 21: Aldilà: il viaggio oltre la morte
Il viaggio oltre la morte, il nodo esistenziale dibattuto da tutte le civiltà del pianeta, dalla preistoria a oggi. Cosa c’è oltre la vita? Giardini dell’Eden, Campi Elisi, il Paradiso? Scopriremo le narrazioni affascinanti degli artisti che hanno osato viaggiare oltre, rappresentando l’ignoto.
(Böcklin, Patinir, Botticelli, Burne-Jones, Dürer…)


Come funziona:

Per partecipare agli incontri è necessario scaricare l’app gratuita Zoom.
• Al termine degli interventi sarà possibile rivolgere domande ai relatori grazie alla chat dell’incontro.
• Agli iscritti verranno fornite le registrazioni complete degli incontri su Zoom.
• Una volta effettuata l’iscrizione, verranno inviate via mail le informazioni pratiche per accedere agli incontri.
• Si prega di accedere con 15 minuti di anticipo in modo da accelerare le pratiche di apertura e iniziare puntuali.

Costo dell’intero ciclo di incontri: € 15 singolo incontro • € 65 pacchetto di 5 incontri

• Prenotazioni via mail a ac.sole@hotmail.com • Tel/Whatsapp 347 6332265
• Il pagamento va effettuato all’IBAN intestato ad AC Sole:
IT3 2E07 6010 3200 0010 5211 1687


Il progetto “Ritorno al futuro: una nuova prospettiva sulle Arti”, realizzato dall’Associazione culturale Sole di Roma, con il patrocinio del festival Soli Deo Gloria. Organi, Suoni e Voci della Città (Reggio Emilia), consiste in una serie di iniziative dal carattere unico e straordinario, che si prefiggono un approccio nuovo, originale e multidisciplinare all’analisi delle opere d’arte e dei contesti che le generarono. Ogni incontro, nella forma di una videoconferenza a più voci (online sulla piattaforma Zoom, in questo periodo di distanziamento forzato) prevede la partecipazione congiunta della storica dell’arte Silvia De Angelis e della musicologa reggiana Silvia Perucchetti e, occasionalmente, l’aggiunta di altri professionisti in modo da creare una più completa sinergia tra le materie, al fine di ottenere vari punti di vista e una visione più ampia dell’argomento trattato.

Visto il recente “ammartaggio”, e dopo il successo del ciclo di conferenze “Renaissance Pop Art”, le relatrici propongono un ciclo di 5 videoconferenze assolutamente “stellari”: Silvia De Angelis racconterà come l’uomo ha rappresentato nell’arte, dal Medioevo al ‘900 e mostrando decine di meravigliose opere, il tema del viaggio, dell’esplorazione dei nuovi mondi terrestri (pensiamo alla frenetica età delle scoperte del XVI secolo, ma non solo) ed extraterrestri, i sogni, le rivelazioni mistiche e le visioni di sante ed eroi; l’Aldilà, il viaggio oltre la morte, ma anche i cieli e il blu, la notte e la luce, i deserti, le tempeste e il sublime, l’origine del cosmo, il tempo e l’eternità.

Silvia Perucchetti dal canto suo proporrà ascolti da ogni epoca, come commento e “narrazione dentro la narrazione” delle opere d’arte: dal nostro Medioevo ai poemi sinfonici russi, da Ligeti alle colonne sonore di Blade Runner, Dune e 2001 Odissea nello spazio, dalle musiche composte affacciate sull’oceano (il fado, i tanghi di Piazzolla, antichi canti che narrano l’attesa dell’amato in viaggio per mare) al desert blues del rocker tuareg Bombino, dai Queen (il cui chitarrista Brian May è astronomo, ancora oggi attivo in questo campo a più livelli), a Schubert, Debussy, Milhaud, Miles Davis.

Fra gli ospiti che arricchiranno gli incontri interverrà il musicista e compositore Andrea Padova (docente di Pianoforte e Pianoforte Storico presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma), che interverrà a proposito di Caravaggio e di un suo celebre quadro che contiene dipinto un brano di musica polifonica dalla storia misteriosa e straordinaria.


Resta aggiornato sulle dirette Facebook e le prossime iniziative dell’Associazione Sole!